> > Faretti LED a Picchetto? Il top per l’Illuminazione Giardino

I Faretti LED a Picchetto sono uno strumento perfetto Illuminazione Giardino per valorizzare Vasi, Alberi, Siepi, Pareti con Stile e Risparmio Energetico.

Grazie ad essi sarà possibile creare giochi di luci ed ombre rendendo l’ambiente piacevole alla vista ed illuminandolo nel modo in cui preferite.

Non sarà facile, ma posizionando i faretti da giardino in posizioni strategiche o particolari riuscirete ad ottenere un bel colpo d’occhio. Ricordate che sono i dettagli che fanno la differenza.

In questa guida le caratteristiche, i tipi, le modalità d’uso e il prezzo dei faretti LED a Picchetto, il massimo in fatto di illuminazione da giardino.

Le Caratteristiche dei Faretti LED a Picchetto

Così chiamati per via del picchetto, il supporto che permette l’ancoraggio al terreno, i faretti possono essere installati in qualsiasi punto del giardino o intorno ad alberi e siepi. Hanno una base mobile che si adatta alla crescita degli alberi e a tutti i tipi di terreno.

Le funzionalità che possono avere queste tipiche illuminazioni possono riguardare diversi luoghi esterni, come: alberi, siepi, muretti, pareti, colonne, statue, fontane.

I faretti a picchetto possono essere di diverse caratteristiche, funzionalità e dimensioni, e occorre imparare a conoscerli per capire quali siano i più adatti agli spazi di chi desidera acquistarli.

Gli aspetti più importanti che bisogna considerare per la giusta scelta sono:
il fascio di luce, i tipi di LED, l’alimentazione, l’efficienza luminosa e la temperatura di colore della luce.

I più performanti e adatti a tutte le esigenze risultano essere i faretti LED con picchetto che hanno l’alimentazione separata dal corpo centrale. Perché ciò sia possibile bisognerà prestare una particolare attenzione alla realizzazione dell’impianto esterno elettrico del giardino.

Si potrà procedere in due modi differenti. Il primo consisterà nel posizionare l’alimentatore nei vari pozzetti vicino ai fari e collegarlo poi alla rete elettrica per creare la luce.

Si potrà bensì optare per la seconda opzione, che consiglia di inserire l’alimentatore non in ogni pozzetto ma solamente nell’impianto elettrico principale, di modo che da solo un luogo arrivi l’elettricità in tutto il giardino, creando un impianto a 12 volt.

Nel secondo caso però, data la distanza tra l’alimentatore ed i faretti, sarà necessario fare attenzione ai cali di tensione, soprattutto se non si dispone di molta esperienza nel campo.

Anche se ormai le tecnologie LED moderne sono solite essere ormai molto capaci e resistenti, c’è sempre pericolo che non reggano le grandi distanze. È perciò meglio assicurarsi di rendere maggiore potenza all’impianto con una 220 Volt alternata fino ai pozzetti.

I tipi di Faretti LED a Picchetto

Per avere il pieno controllo dell’illuminazione, dovrete tenere conto del tipo di emissione di luce del faretto LED a picchetto per giardino che volete installare.

La maggior parte di faretti LED a picchetto forniscono la luce dal basso verso l’altro, ma alcuni modelli presentano una base regolabile in grado di orientare il fascio di luce. In questo modo potete procedere a diffondere la luce esterna a 360°.

Molto importante è la scelta della luce LED, che può essere calda o fredda. Nel caso della luce calda, il faretto led da giardino con picchetto, consente di dare maggiore rilievo ai colori e creare un’atmosfera all’insegna del relax.

Può dare omogeneità all’ambiente, a differenza della luce naturale o fredda che riesce a staccare colori e forme. Quest’ultima però dà una maggiore efficienza luminosa. La luce calda è molto indicata per muri, pareti o stradine.

Faretti LED a Picchetto: Il massimo per l’Illuminazione Alberi

Si può ben dire che l’albero è l’elemento principale e più visibile del giardino, oltre che il più imponente se appunto si vuole dare una giusta atmosfera. Per quanto riguarda la sua illuminazione, bisognerà per prima cosa capire di quale albero stiamo parlando, e soprattutto che forme hanno il tronco e la chioma.

Considerare questi aspetti è fondamentale, perché in base ad essi andremo a scegliere il tipo di illuminazione più adatta. Generalmente però, per far sì che la luce che posizionerete sotto l’albero renda giustizia alla sua bellezza, dovrete optare per dei faretti LED che creino un effetto uplight, cioè che lo illuminino dal basso verso l’alto.

Questo permetterà di sottolineare e risaltare tutta la chioma dell’albero e di creare un’atmosfera molto piacevole e intensa. Il faretto a picchetto si dovrà posizionare senza dubbio nella parte più inferiore del tronco, dove non saranno presenti rami a disturbare la luce.

Inoltre per quanto riguarda le piante di una certa grandezza, ovviamente si dovrà considerare di dare un’occhiata al numero di lumen a cui il faretto acquistato è in grado di arrivare, perché più l’albero sarà grande, più la potenza dovrà essere maggiore.

Un altro aspetto importante dovrà essere la temperatura della luce. Quando si desidera illuminare e far risaltare il giardino, ciò a cui maggiormente bisogna stare attenti è a non farlo a discapito delle piante che vivono all’interno di esso.

Per ogni pianta infatti ci si dovrà informare su quale tipo di luce è meglio accostarci, così che possa giovare alla sua crescita e non farle del male. Per quanto riguarda gli alberi, è consigliabile utilizzare la luce naturale oppure quella calda, mai quella fredda.

 

..ed Illuminazione Giardino ed Esterna con Faretti LED a Picchetto

Creare un sistema di illuminazione perfetto per il proprio giardino è complicato ma non impossibile, basterà seguire dei piccoli accorgimenti. Con i faretti LED a picchetto avrete la possibilità di illuminare oggetti, statue, alberi e tanto altro con estrema facilità.

Resistenti ed efficienti, la bellezza finale dell’illuminazione da esterno dipenderà molto dalla posizione in cui li installerete.

E’ possibile collocarli in posizione centrale ai piedi di un oggetto in modo da illuminarlo dal basso verso l’alto. Fate attenzione a non disperdere la luce nel cielo ma regolate il faretto con picchetto verso il vostro obiettivo.

Se dovete illuminare una parete o un muro posizionate i faretti con picchetto per esterno verso gli angoli puntandoli al centro del muro. In questo modo otterrete un’illuminazione omogenea che prenderà un bel po’ di spazio.

Per un’illuminazione più particolare, al posto di installarli agli estremi della parete, potete distribuirli lungo la stessa con una certa distanza fra uno e l’altro.

Lo stesso muro o parete che prima avete illuminato con due faretti, potreste illuminarlo con 4 o 5. In questo caso però la luce dovrebbe essere puntata dritta verso l’alto, sempre facendo attenzione a non disperderla.
L’effetto dovrebbe essere tipo illuminazione di quadri o musei, molto differente da quello angolare.

Per illuminare una facciata di una casa, installate i faretti lasciando uno spazio vuoto sotto le finestre. Non posizionate mai un faretto con picchetto in posizione bassa e centrale perché puntando la luce verso l’alto ne provocherete la dispersione e potrebbe anche dare fastidio se qualcuno provasse ad affacciarsi.

Il faretto da giardino va comunque installato con luce verso l’alto, ma in una posizione tale che il raggio luminoso non raggiunga la finestra, ma la sfiori soltanto. In questo modo avrete creato un gioco di luce sotto la finestra e renderete la sua ombra elegante e piacevole.

Per l’illuminazione delle porte, stessa tecnica delle finestre. Non dovrete posizionare il faretto LED a picchetto in posizione centrale o puntato verso la porta ma dovrete installarne uno un po’ prima e uno appena dopo la porta, possibilmente in una posizione distanziata ugualmente.

In poche parole, se avete messo un faretto a 50 cm dalla porta, dovrete fare la stessa cosa anche dall’altro lato. Se è presente un muretto o qualcosa di simile di fronte alla porta, potrete montarli di fronte tenendo conto dell’inizio e della fine della porta.

Calcolate la distanza in linea d’aria e nella stessa posizione andrete a montare i faretti LED. Otterrete un gioco di luce in forma tondeggiante, rilassante e di moderno design.

L’illuminazione dall’alto verso il basso, o anche doppia, è utilizzabile su colonne e pareti strette sviluppate verso l’alto. Se il fascio di luce va solo verso il basso, dovrete montare il faretto in posizione centrale nella parte più alta della parete o colonna, quasi a toccare il soffitto.

Se avete un fascio di luce doppio, dovrete montarla sempre in posizione centrale ma più in basso della precedente. La posizione ideale è a 3/4 della parete partendo dal basso.

I faretti a picchetto da giardino non sono indicati invece per l’illuminazione delle scale, ma sarà preferibile usare delle luci di diverso tipo come ad esempio dei piccoli LED che vanno installati direttamente alla base della scala.

Dove Acquistare e Prezzo dei Faretti LED a Picchetto

Il faretto con picchetto viene venduto sia singolarmente e sia in kit contenente altri faretti da giardino o oggetti ornamentali luminosi.
Il prezzo varierà a seconda della quantità e del tipo di faretto da giardino che volete acquistare e parte dai 5€ fino a 200€.

Un’altro fattore determinante per l’acquisto di faretti LED a picchetto è la potenza. Si va dai 3 Watt fino ai 20 Watt, da scegliere a seconda della modalità d’uso. Tenete sempre conto della potenza del LED da giardino perchè potrebbe capitare di acquistare un faretto troppo debole o più potente del previsto.

Se volete evitare anche sprechi di energia, acquistate i faretti LED da esterno dimmerabili. Saranno in grado di gestire il fascio luminoso e regolare automaticamente la potenza, se troppo forte, abbassando l’intensità luminosa.

Potete acquistare il faretto con picchetto anche in base ai fasci di luce che emette. L’ampiezza è diversa, può essere stretta, media o larga, da scegliere secondo le vostre esigenze.

Ovviamente acquistate solo da aziende che offrono la garanzia sul faretto a picchetto da giardino e diffidate da chi propone kit a prezzi stracciati. La garanzia deve essere minimo di 5 anni. Acquistare da un’azienda specializzata vi garantirà il perfetto uso del prodotto nonché una durata maggiore, data la realizzazione del faretto con materiali di alta qualità.

Sconsigliati i faretti a luce solare a causa di problematiche legate al posizionamento e alla loro durata. Infatti non riescono a garantire la massima efficienza di luce e potrebbero rendersi inutilizzabili dopo solo qualche giorno.