Attrezzi per giardino

Gli attrezzi da giardino fanno parte di una adeguata strumentazione che porta maggior rapidità e risultati soddisfacenti durante le opere di giardinaggio.

Agli attrezzi per giardino tradizionali, scelti per robustezza ed affidabilità, vanno affiancate le molte novità che l’industria propone. Manuali o a motore, per il compostaggio o per la misurazione ambientale, all’interno di un vivaio come si deve puoi trovare i seguenti attrezzi per giardinaggio.

  • 1 – Attrezzi per la Coltivazione
  • 2 – Attrezzi per Giardino da Taglio e Potatura
  • 3 – Attrezzi per il Prato
  • 4 – Attrezzi da Giardino per l’Irrigazione
  • 5 – Abbigliamento da Giardinaggio

Cominciamo la nostra guida agli Attrezzi da Giardino più comunemente usati.

Attrezzi da Giardino per la coltivazione

Tra gli attrezzi per la coltivazione puoi trovare strumenti manuali o a motore per scavare nel caso di nuovi impianti, dissotterrare o coltivare in superficie, sarchiare, estirpare, livellare, sminuzzare, trapiantare o lavorare all’interno di contenitori. Ogni tipo di impugnatura, materiale o forma degli attrezzi da coltivazione va valutata al fine di effettuare un acquisto con un ottimo rapporto qualità prezzo. Un consiglio per chi ha intenzione di comprare molti Attrezzi per Coltivazione è quello di procurarsi anche una Casetta per Attrezzi da Giardino, dove poter tenere ordinati e al sicuro la propria attrezzatura da lavoro.

Attrezzi per il taglio e la potatura

Gli Attrezzi per il Taglio e la Potatura probabilmente sono tra i più comuni nei Giardini Privati.

Per un’operazione così delicata come il taglio o la potatura è indispensabile che le lame degli Attrezzi da Potatura e Taglio siano di qualità e ben affilate al fine di evitare ferite nelle piante rendendole vulnerabili a infezioni con effetti anche letali. Ecco un elenco di alcuni strumenti da Giardino per il taglio e potatura:

  • cesoie: Attrezzo per Taglio di piccoli Rami;
  • troncarami;
  • potatori ad asta: Attrezzo da Taglio per rami alti;
  • seghe e coltelli da pota: Attrezzi da Giardinaggio per aiutarsi nelle potature;
  • forbici per siepi o erba: Attrezzi per Giardinaggio da pota di erba e frasche;
  • tagliasiepi: Attrezzo da Giardinaggio elettrico;
  • motoseghe: Classici Attrezzi da Taglio per il Giardino e oltre;
  • decespugliatori a motore: i sempre utili Attrezzi per il Giardino a motore per estirpare cespuggli e accorciare esrba;

Cesoie : l’attrezzo da giardino più usato

Le cesoie da giardinaggio sono particolarmente utili quando si ha a che fare con la potatura degli arbusti presenti nel proprio giardino o frutteto.

In commercio sono presenti svariate tipologie di Cesoie per piante da scegliere in base alle proprie necessità. Spesso però capita che i meno esperti non siano in grado di capire quali cesoie si adattino maggiormente alle proprie esigenze. Perciò vedremo insieme quali sono le differenze tra una tipologia e l’altra di cesoie da potatura, così da rendere meno difficoltosa la scelta dei migliori Attrezzi per Giardino a queste persone.

Qual è il prezzo delle cesoie da giardinaggio?

Non esiste un prezzo fisso per le cesoie da giardinaggio, poiché il valore dell’articolo varia in base alla tipologia di utensile.

Il prezzo Cesoie da Giardino è determinato dalle caratteristiche presenti e dalle proprietà dei materiali impiegati nella realizzazione del prodotto. Inoltre il costo delle forbici da potatura è stabilito dall’azienda produttrice.

Le cesoie da giardinaggio meno costose sono certamente quelle di tipo manuale. Trattasi di strumenti dotati di taglienti lame. Esistono principalmente due versioni di questo arnese. La prima prevede l’inserzione di una sola lama, la seconda invece monta due lame affilate, in grado di incidere anche i rami più spessi. Il prezzo Cesoie da Giardinaggio si aggira intorno ai cinquanta euro, ma si possono trovare versioni prodotte in Cina dal costo di circa venti euro. Queste ultime però sono cesoie di qualità scadente.

Vi sono poi le Cesoie da giardinaggio alimentate a batteria. L’unica differenza rispetto alla versione manuale risiede nel fatto che il loro funzionamento avviene mediante un sistema alimentato a pile o a batteria ricaricabile come quella del cellulare. Il loro prezzo è di circa cento euro.

Caratteristiche delle cesoie da giardinaggio

Le cesoie da giardinaggio riportano diverse caratteristiche che variano in base alla tipologia del prodotto.

Le Cesoie migliori sul mercato sono quelle che possiedono lame affilate e taglienti, in grado di incidere anche i rami più grossi. In genere il materiale usato per la realizzazione di questi utensili risulta essere l’acciaio inossidabile, particolarmente resistente all’usura.

Questa è una caratteristica fondamentale da valutare quando si prevede l’acquisto di un paio di cesoie.

Da analizzare poi l’impugnatura, che dovrebbe essere di tipo ergonomico, così da garantire anche ai meno esperti una presa salda e sicura, evitando che questi si feriscano. Può infatti capitare che l’arnese del Potatore scivoli via dalle mani, perciò si raccomanda di Comprare Cesoie da potatura con manico antiscivolo, capace di assicurare un ottimo grip all’utente.

Quali vantaggi si ottengono dall’acquisto di un paio di cesoie da giardinaggio?

I vantaggi che derivano dall’utilizzo di un paio di Cesoie da giardinaggio sono molteplici.

Innanzitutto si potranno svolgere le operazioni di potatura in piena autonomia, senza doversi rivolgere a un professionista che andrà pagato una volta terminato il lavoro. Affidandosi al fai da te si risparmieranno un bel po’ di soldi.

Scegliendo le giuste cesoie si potrà coltivare l’hobby del giardinaggio, grazie al quale sarà possibile scaricare la tensione e trascorrere piacevoli momenti all’aria aperta. Hobby che può essere condiviso con la dolce metà o con gli amici.

Infine le forbici da potatura consentiranno a coloro che ne fanno uso di possedere un giardino sempre ordinato e curato nei minimi dettagli.

In questo modo si potranno sorprendere i propri ospiti organizzando indimenticabili pranzi o cene all’aperto.
Come si evince da tutto ciò, delle buone cesoie garantiscono all’utente numerosi vantaggi. Basterà scegliere lo strumento più adatto alle proprie esigenze per cimentarsi fin da subito nell’arte della floricoltura.

Si raccomanda di prestare la massima accortezza quando si è in procinto di acquistare un paio di cesoie da giardinaggio, poiché sono presenti in vendita numerosi modelli realizzati mediante l’impiego di materiali scadenti. Gli utensili migliori sono prodotti in Europa o negli Stati Uniti, mentre le versioni mediocri risultano essere quelle realizzate in Cina.

Potatori ad Asta: per potature irraggiungibili

Esistono molte ragioni per dover potare una pianta o un albero. In generale il processo della potatura fa parte di una ordinaria manutenzione da svolgere annualmente per ottimizzare gli alberi da frutto o mantenere la forma desiderata delle piante o degli alberi ornamentali. Ma può capitare che bisogna potare un esemplare a causa di esigenze di altro genere, come per esempio insufficienza di spazio o problemi di sicurezza.

In qualsiasi caso i potatori ad asta manuali sono attrezzi molto utili, in particolare i modelli che sono telescopici, dotati di un’asta allungabile che permette di raggiungere i rami a diverse altezze senza la necessità di ricorrere a scale.

I vantaggi dei potatori ad asta manuali

Il compito di un potatore ad asta manuale è quello di tagliare agevolmente e in totale sicurezza i rami, anche quelli che sono più inaccessibili.

Un potatore ad asta permette di eliminare i rami vecchi o quelli malati, avendo sempre alberi con un aspetto sano e piante curate.

Evitare l’uso di scale o altri attrezzi da giardinaggio è sicuramente più agevole perché rende il processo di potatura più facile, anche per coloro che non sono esperti.

Per un uso sicuro dei potatori ad asta manuali si raccomanda sempre di svolgere l’intera operazione in massima sicurezza, cercando di operare in un’area sgombra, tenendo lontani oggetti, persone e animali. Ovviamente bisogna assicurarsi che in prossimità non ci siano cavi elettrici, che potrebbero essere danneggiati dai rami tagliati.

Potatori asta manuali: parametri da considerare prima dell’acquisto

Ci sono alcune caratteristiche da valutare prima dell’acquisto di un potatore ad asta manuale per essere sicuri di acquistare il modello che fa al caso proprio:

  • La qualità dei materiali è decisiva per le performance dei potatori ad asta manuali che spesso si usano in spazi stretti o in presenza di una vegetazione fitta e questo può rovinarli o romperli, per questo i materiali migliori sono garanzia di una lunga durata nel tempo.
  • Il peso influisce molto sulla maneggevolezza del potatore manuale, infatti uno troppo pesante è scomodo da trasportare ma uno troppo leggero rischia di rompersi presto. Un buon compromesso è quello scegliere un modello che si aggiri tra i 3 ed i 5 kg.
  • Le dimensioni sono da considerare in base alla vegetazione che si deve potare, ovviamente se è alta è d’obbligo scegliere un modello telescopico.
  • Gli accessori spesso si trascurano nel momento dell’acquisto ma si rivelano poi essere fondamentali durante l’uso dei potatori, infatti in assenza di accessori ci si può trovare in difficoltà e per questo si incorre in spese extra per acquistarli.

Diversi tipi di potatori ad asta manuali

Sul mercato esistono diverse tipologie di potatori ad asta manuali che possono risultare utili in diverse circostanze.

I potatori bypass sono probabilmente i più conosciuti, essi permettono di ottenere un taglio netto che previene danni alla legna viva e sono perfetti per i rami più piccoli.

I potatori ad incudine invece sono l’ideale per tagliare rami ormai secchi, inoltre sono utili nella fese dello smaltimento dei rami vecchi perché sono ottimi per tagliarli in pezzi piccoli.

Ci sono poi i potatori a cricchetto, per certi versi molto simili a quelli ad incudine, che hanno un meccanismo che taglia il legno in fasi e per questo sono ideali per i giardinieri che devono potare molte piante o alberi.

Infine, ci sono i potatori a doppio taglio, essi sono molto versatili perché permettono di potare con uno sforzo minore il legno sia secco che vivo.

Potatori ad Asta manuali Prezzo

I potatori ad asta manuali hanno generalmente dei prezzi contenuti, quelli dotati di un’asta allungabile sono di solito i modelli più costosi perché prevedono l’uso di materiali leggeri ma al tempo stesso resistenti. La presenza di accessori incide sul prezzo potatore ad Asta, ma l’ampia scelta presente sul mercato permette di avere uno strumento duraturo ed efficiente con un ottimo rapporto/qualità prezzo.

Seghe e Coltelli da Pota: Attrezzi per Giardino per potature a mano

Dedichi il tuo tempo a coltivare la terra e a prenderti cura delle piante e sei alla ricerca di informazioni e consigli riguardo seghe e coltelli da pota?

Questo articolo è quello che fa per te. Ti offriamo, infatti, un confronto tra i migliori attrezzi per piccoli lavori che ti consentiranno di dedicarti al giardinaggio e all’agricoltura in maniera assolutamente sicura e comoda. È importante infatti far ricadere il proprio acquisto su strumenti di lavoro di alta qualità che offrano la giusta praticità.

Seghe e coltelli da pota: PREZZO Attrezzi per Giardino

Il mercato degli attrezzi da giardinaggio offre un’ampia gamma di prodotti con caratteristiche e prezzi differenti. È chiaro che il prezzo varia a seconda di quelle che sono le caratteristiche proprie di ciascuno strumento e la qualità che esso offre. Una sega o un coltello da pota elettrici, resistenti e con elevata sicurezza e comodità per l’operatore, avranno, inevitabilmente, un costo maggiore rispetto agli stessi non elettrici e con qualità inferiore.

In media, comunque, i prezzi per tali Attrezzi per Giardino da pota si aggirano intorno ai 100€. È possibile acquistare gli stessi ad un prezzo inferiore per coloro i quali non sono alla ricerca di attrezzi professionali e dalle grandi abilità, che risulteranno, dunque, soddisfatti con un prodotto più semplice e alla loro portata; al contrario, per i più esigenti, che ricercano, cioè, delle peculiarità specifiche dal prodotto, il prezzo può salire anche oltre i 250€.

Seghe e coltelli da pota: CARATTERISTICHE Attrezzi per Giardino

Nel momento in cui si valuta l’acquisto di seghe e coltelli da pota, è bene prestare attenzione alle caratteristiche che questi offrono.

Una caratteristica fondamentale sulla quale occorre porre attenzione per individuare i migliori coltelli e seghe da pota è certamente il materiale utilizzato. La scelta generalmente ricade sull’acciaio inox di alta durezza: questo tipo di acciaio si contraddistingue per una maggior resistenza alla ossidazione e alla corrosione ed è, dunque, ottimo per prevenire la ruggine. Risulta, inoltre, resistente e robusto, consentendo di tagliare e potare senza preoccuparsi che la lama possa piegarsi, rompersi o deformarsi.

È importante valutare anche il manico, preferendo un manico ergonomico in gomma con un’impugnatura antiscivolo che offre una presa ottimale. L’impugnatura ergonomica, inoltre, ritarda l’affaticamento prematuro del polso, semplificando il lavoro di potatura.

Da considerare, infine, la lunghezza e spessore della lama, nonché il peso degli attrezzi. Questi ultimi aspetti, tuttavia, andranno valutati a seconda delle esigenze e della destrezza di ciascun operatore.

Seghe e coltelli da pota: CONSIGLI PER L’USO

Prima di iniziare a lavorare con seghe e coltelli da potatura, specialmente se elettrici, è bene conoscerne il giusto utilizzo per evitare di incorrere in spiacevoli inconvenienti. Di seguito forniamo, dunque, i principali consigli per un corretto e sicuro utilizzo di questi attrezzi, specialmente per chi è alle prime armi:

  • Leggere attentamente tutte le norme di sicurezza e le istruzioni contenute nel manuale d’istruzione;
  • Farsi insegnare ed assistere da chi è più esperto, almeno all’inizio;
  • È preferibile non potare da soli in zone nascoste o impervie;
  • Durante i piccoli spostamenti, se la gli attrezzi sono accesi, usare la sicurezza manuale per fermare la catena;
  • Usare sempre entrambe le mani per tenere ben saldi gli strumenti. Non farsi ingannare dalla loro leggerezza, poiché è facile che possano sfuggire al controllo;
  • Dopo aver finito di tagliare, occorre lasciare raffreddare la lama prima di metter via gli attrezzi.

Forbici per Piante: per Tosare Siepe ed erba

Le forbici per piante sono indicate per la potatura di rami robusti.

Conosciute anche come cesoie, risultano particolarmente adatte allo sfoltimento degli arbusti. Questo strumento permette a chiunque di poter lavorare alla potatura del proprio frutteto o giardino senza doversi rivolgere all’aiuto di un professionista.

In commercio esistono svariate tipologie di Forbici per Tagliare le Piante, perciò i meno esperti potrebbero fare confusione durante l’acquisto.

Vediamo insieme quali sono le forbici per piante più diffuse e in che modo si differenziano l’una dall’altra.

Qual è il prezzo delle forbici per piante?

Il prezzo forbici da potatura varia in base alla tipologia del prodotto.

Gli utensili manuali costano certamente meno rispetto a quelli alimentati a batteria.

Le Forbici per Erba di tipo manuale possono costare circa una cinquantina di euro mentre esistono versioni a batteria dal prezzo di cento euro circa.

Chiaramente il valore dell’oggetto è stabilito anche in base alla reputazione del marchio.

Il prezzo delle forbici per piante si può determinare pure a seguito dei materiali impiegati nella realizzazione delle stesse. In particolare le lame sono la parte dell’utensile di maggior valore, poiché dovranno resistere all’usura garantendo numerosi tagli senza logorarsi prematuramente.

In ogni caso l’acquirente potrà scegliere tra cesoie di qualsiasi prezzo e tipologia, dal momento che strumenti di questo tipo sono adatti a tutte le tasche. Accontentandosi di un prodotto modesto si spenderanno massimo venti euro. Bisogna però tenere a mente che le forbici da potatura più economiche sono spesso prodotte nei paesi asiatici come la Cina attraverso l’Impiego di materiali di scarto.

Caratteristiche delle diverse tipologie di forbici per piante

In commercio si trovano diverse tipologie di forbici da potatura con svariate caratteristiche da prendere in considerazione quando si effettua l’acquisto degli utensili.

Le più diffuse sono le Forbici per piante manuali dotate di lama singola a taglio passante o a battente, oppure la versione a doppia lama. Le prime possiedono una sola lama affilata che scorre a filo oltrepassando la controlama.

Sono particolarmente adatte per il taglio di piccoli rami che generalmente non superano il diametro di due centimetri.

Le seconde invece sono dotate di una doppia lama capace di incidere qualsiasi ramo. La caratteristica principale di questa tipologia di forbici da potatura è la presenza di due lame taglienti che si incontrano quando viene esercitata la pressione sull’arbusto. Ciò consente di ottenere tagli netti e precisi senza alcuna fatica.

Forbici per piante: consigli per l’acquisto

Quando ci si approccia a un acquisto di questo tipo è bene tenere a mente le caratteristiche citate in precedenza, che in genere sono presenti sulla scheda tecnica del prodotto.

La resistenza all’usura da parte delle lame delle Forbici da Giardinaggio è fondamentale, perciò si raccomanda di verificare che le cesoie siano ben affilate e taglienti.

Si raccomanda l’acquisto di Attrezzi da Giardinaggio realizzati in Italia, altri paesi in Europa o Stati Uniti d’America. Da evitare assolutamente forbici da potatura prodotte in Cina, visto che sono create mediante l’impiego di materiali scadenti.

Infine si consiglia all’acquirente di valutare con estrema accortezza il tipo di impugnatura delle Forbici per Piante. Le impugnature ergonomiche sono le più indicate per i meno allenati che rischiano di perdere la presa dell’utensile e nel peggiore dei casi ferirsi. Perciò è bene verificare che le cesoie siano dotate di un manico antiscivolo in grado di garantire una presa salda e decisa, soprattutto a coloro che le utilizzano per la prima volta.

Ci auguriamo che questa mini-guida possa rivelarsi utile a tutte quelle persone che necessitano di un paio di forbici per piante ma non sono capaci di stabilirne il valore.

È fondamentale prestare la massima attenzione quando ci si approccia a un acquisto di questo tipo, giacché le forbici per Erba dovranno garantire numerosi tagli.

Si raccomanda di affilare regolarmente le lame degli Attrezzi per Giardino, come le Forbici da Pota, tramite gli appositi affilatori, così da ottenere sempre un taglio distinto.

Tagliasiepi: elettriche e Manuali per siepi perfette

Il tagliasiepi elettrico o manuale si rivela un oggetto indispensabile nel caso in cui si debbano effettuare dei lavori di manutenzione del proprio giardino.

Le Tagliasiepi Elettriche e Manuali sono un dispositivo di nicchia, perciò può capitare di fare una scelta errata, specie se l’acquirente ha poca esperienza in merito all’articolo.

Esistono caratteristiche imprescindibili da prendere in considerazione quando ci si approccia all’acquisto di un tagliasiepi. Ogni dispositivo possiede delle peculiarità in grado di renderlo esclusivo.

Prezzo generico di un tagliasiepi

Il prezzo tagliasiepi si stabilisce in base alle diverse tipologie presenti in commercio.

In genere i modelli di Tagliasiepe dal costo maggiormente elevato possiedono un motore a scoppio, alimentato a carburante. Le Tagliasiepi a Scoppio sono decisamente performanti poiché in grado di sprigionare tanta potenza.

Un Tagliasiepi a Benzina, o miscela, può arrivare a costare circa cinquecento euro. I tagliasiepi a scoppio di fascia alta sono tra i più costosi, giacché garantiscono performance indiscutibilmente elevate.

Se invece si desidera spendere meno si può optare per un’altra versione da quella a scoppio, come una Tagliasiepi elettrica dai costi certamente più contenuti. L’unico neo delle Tagliasiepi da Giardino Elettriche riguarda la presenza del cavo che potrebbe aggrovigliarsi durante lo svolgimento del lavoro. Un tagliasiepi elettrico premium si può trovare in vendita a un prezzo di circa trecento euro.

Infine i tagliasiepi a batteria, poco performanti rispetto alle altre due versioni, perciò meno costosi. L’acquirente potrà cavarsela con meno di duecento euro di spesa per un oggetto di fascia alta.

Tagliasiepi: caratteristiche da prendere in considerazione

Il valore di un tagliasiepi si determina non solo in base alla tipologia di alimentazione. Andrebbero prese in considerazione determinate caratteristiche prima dell’acquisto del dispositivo.

Innanzitutto le proprietà dei materiali dell’oggetto.

Un valido tagliasiepi dovrebbe essere progettato con materiali resistenti all’usura in grado di garantire sessioni di lavoro prolungate. Si raccomanda la scelta di un’impugnatura dal rivestimento anti-scivolo che permetta anche agli utenti meno allenati di ottenere una presa salda in differenti posizioni.

Onde evitare di stancarsi troppo nel tenere l’oggetto in mano sarebbe meglio optare per un tagliasiepi che non superi i quattro chilogrammi di peso complessivi.

Un’altra caratteristica fondamentale riguarda la misura della lama, in gergo chiamata “spada”.

Questa andrebbe valutata con estrema cura, poiché la lunghezza della spada stabilisce la precisione di taglio.

Le lame più lunghe sono particolarmente utili quando si ha a che fare con rami difficilmente raggiungibili per la loro altezza, viceversa una lama più corta servirà per la potatura degli arbusti ad altezza uomo.

L’acquisto di un tagliasiepi è davvero fondamentale?

Possedere un tagliasiepi è assolutamente fondamentale quando ci si occupa personalmente della manutenzione del proprio giardino. Riuscire a maneggiare un oggetto di questo tipo consente di abolire le spese legate all’ingaggio di un professionista.

In questo modo si potranno effettuare le operazioni di potatura in piena autonomia. Il giardinaggio potrebbe rivelarsi un hobby decisamente coinvolgente, a patto che ci si affidi a un dispositivo indiscutibilmente di valore.
Si raccomanda l’acquisto di un tagliasiepi alimentato a carburante, poiché il motore a scoppio garantisce performance di livello avanzato.

Possedere un tagliasiepi permette di potare i propri arbusti con regolarità senza doversi preoccupare delle spese. Una volta che le persone meno allenate saranno in grado di maneggiare l’oggetto con disinvoltura potranno dilettarsi nell’arte della potatura tutte le volte che vorranno.

In commercio sono presenti svariate tipologie di tagliasiepi per tutte le tasche; ciò consente a chiunque di poter effettuare l’acquisto in base alle proprie disponibilità economiche.

Se si è in procinto di scegliere il giusto tagliasiepi in base alle proprie esigenze è bene tenere in considerazione tutte le caratteristiche presenti in questa mini guida, che ci auguriamo possa essere d’aiuto a coloro che si trovano a dover acquistare un dispositivo di questo genere per la prima volta.

Quando non si conosce la materia può capitare di effettuare una scelta errata, perciò si raccomanda di valutare con estrema accortezza ogni minimo dettaglio riguardante l’articolo.

Motoseghe elettriche: per abbattere o fare legna per l’inverno

Le motoseghe elettriche sono degli strumenti adatti al taglio degli arbusti presenti nel proprio giardino o frutteto. A differenza delle Motoseghe con motore a scoppio, alimentate a carburante, quelle di tipo elettrico prevedono la presenza di un cavo che collega l’utensile alla corrente.

In questo modo si utilizzerà un arnese che non produrrà i fumi nocivi tipici della sega a motore. L’impatto sull’ambiente sarà decisamente minore così come l’inquinamento acustico.

Qual è il prezzo motoseghe elettriche?

Il prezzo motoseghe elettriche varia in base alla tipologia dell’articolo e alla fama dell’azienda produttrice.
Chiaramente i marchi più noti di Seghe Elettriche tenderanno a farsi pagare sempre di più. Si trovano comunque in commercio delle valide soluzioni adatte a tutte le tasche, realizzate da aziende meno famose ma pur sempre valide.

Il valore di questi utensili è determinato anche dai materiali impiegati per la loro realizzazione.

In genere una buona motosega elettrica può arrivare a costare tra i cento e i duecento euro. Esistono poi versioni mediocri come quelle prodotte in Cina dal prezzo di circa cinquanta euro. Chiaramente questi strumenti non sono in grado di resistere all’usura poiché realizzati con materiali di scarto.

Si consiglia di non lesinare sulla spesa così da acquistare un buon prodotto in grado di garantire prestazioni elevate e una durata maggiore nel tempo.

Caratteristiche delle motoseghe elettriche

Le motoseghe elettriche possiedono svariate caratteristiche in grado di determinarne il valore e la qualità.
Una buona motosega elettrica dovrà possedere dei requisiti fondamentali.

Innanzitutto la lama dovrà essere realizzata in acciaio inossidabile così da garantire una durata maggiore nel tempo.
Un’altra caratteristica fondamentale riguarda il consumo dell’utensile. Perciò si consiglia di valutare con estrema attenzione il consumo di energia attraverso la potenza misurata in watt.

Si trovano in commercio delle motoseghe elettriche a basso consumo, ideali se si vuole risparmiare sulla bolletta, specialmente quando si utilizza l’utensile per svariate ore, magari a lavoro.

Infine anche l’impugnatura ha la sua importanza. Le migliori seghe elettriche sono dotate di manico antiscivolo con impugnatura ergonomica. Il corpo dello strumento invece dovrà essere realizzato in plastica dura, resistente agli urti accidentali.

I pro e i contro delle motoseghe elettriche

Come tutti gli Attrezzi per Giardino anche le motoseghe elettriche presentano dei pro e dei contro.

Cominciando dai pro, si può affermare con assoluta certezza che questa tipologia di strumento garantisce numerosi vantaggi all’utente. Innanzitutto si disporrà di un dispositivo decisamente più silenzioso rispetto alla motosega con motore a scoppio. Ma non solo, vi sarà pure un impatto minore sull’ambiente, poiché le emissioni della sega elettrica sono praticamente inesistenti.

Un altro vantaggio derivante dall’utilizzo dell’arnese in questione è legato all’assenza di vibrazioni, che si presentano in genere durante l’uso di strumenti alimentati a carburante.

Esistono però dei contro che andrebbero tenuti in considerazione.

Purtroppo le motoseghe elettriche possiedono uno o più cavi la cui lunghezza varia in base alle necessità di chi ne fa uso.

Il filo potrebbe aggrovigliarsi o finire tra i piedi di chi utilizza l’oggetto, comportando notevoli rischi.

Un altro svantaggio riguarda l’efficienza delle prestazioni. Chiaramente un’alimentazione di tipo elettrico non sarà mai in grado di riprodurre la potenza sprigionata da un motore a scoppio, perciò la qualità di incisione risulterà inferiore.

Ci auguriamo che questa mini-guida guida possa essere utile a coloro che sono in procinto di acquistare una motosega elettrica ma non sono in grado di stabilirne il valore. In particolare tutto ciò è stato pensato per i meno esperti.

Si raccomanda di tenere a mente tutte le caratteristiche sopra citate, così da effettuare la scelta più adatta alle proprie esigenze.

Infine si ricorda di sottoporre a regolare manutenzione l’arnese, in modo da evitare che questo si rovini. Se non si effettua la corretta manutenzione lo strumento può essere soggetto a malfunzionamento.

Motoseghe a Scoppio

Con il termine motosega si indicano quegli utensili e Attrezzi per Giardino nati per integrare la fatica umana nelle attività di produzione della legna e, in generale, della cura del verde. Ne esistono varie versioni in commercio, ma le motoseghe a scoppio rappresentano ancora oggi nell’immaginario di molti il prototipo di sega a motore a tutti gli effetti. E tale premessa é tutt’altro che errata se si pensa che ai nostri tempi questa variante è sicuramente la più diffusa, e resiste saldamente all’ascesa di soluzioni ritenute anche più moderne.

Com’è fatta un Motosega a Scoppio

Come le altre, anche la motosega a scoppio é formata da alcune parti essenziali: la catena deputata al taglio vero e proprio, la barra su cui viaggia la catena, l’impugnatura, il motore, i sistemi di sicurezza più o meno avanzati (come il blocco catena); infine essa si caratterizza per funzionare grazie all’uso di combustibile, tipicamente benzina, custodito nell’apposito serbatoio.

All’interno della categoria é però possibile trovare diverse soluzioni, differenti anche e soprattutto per costo, a seconda del livello di performance richiesto. Ad esempio la cilindrata, che resta solitamente compresa tra i 30 e i 60 cc, varia a seconda del modello di Motosega a Motore e delle sue caratteristiche tecniche; molto importante è anche la potenza che consente di far ruotare la lama ad una certa velocità: questa in genere va da 1 Kw ai 3 Kw nei modelli utilizzati da veri professionisti del settore.

Prezzo Motoseghe a Scoppio

 

Pregi del motore a scoppio

Per certi versi le cosiddetta elettroseghe (o motoseghe alimentate a corrente elettrica) rappresentano il principale competitor delle seghe a motore.

Diversamente da queste, però, il fascino del combustibile continua imperterrito a mietere vittime; esistono infatti tutta una serie di motivi per cui continuare a preferire la versione “classica”.

Prima fra tutti, e molto intuitiva da comprendere, si assesta la libertà di movimento che é garantita nei modelli a scoppio dall’autonomia del serbatoio, oltretutto a capienza variabile a seconda delle esigenze specifiche degli utenti. Sul piano tecnico vale la pena rilevare poi come l’utilizzo di un motore a benzina é in grado di garantire maggiore potenza, più resistenza alla fatica e una precisione nel taglio senza uguali.

Infine nei modelli più recenti, grazie all’apporto di appositi sistemi di ammortizzazione e filtraggio, si è provveduto a correggere quelli che fino ad ora venivano ritenuti i principali difetti di questo tipo di prodotto.

Decespugliatori a Motore

I decespugliatori a motore sono tra gli Attrezzi per Giardino uno strumento immancabile nel capanno di chiunque voglia tagliare l’erba, liberarsi di piante infestanti, pulire zone verdi o persino eliminare piccoli arbusti.

Sono caratterizzati da motore a due o quattro tempi, sono estremamente più potenti rispetto ad altre tipologie di decespugliatori e sono indicati sia per uso hobbistico, che per uso professionale. I decespugliatori a motore in commercio coprono un ampio intervallo di cilindrate che vanno dai 26cc ai 55cc, ma i modelli più utilizzati sono due tempi con una cilindrata di 45cc.

L’impiego di decespugliatori a motore è fondamentale se si vuole ottenere un risultato ottimale risparmiando tempo e fatica.

Decespugliatori a scoppio : Prezzo

Quando si vuole acquistare un decespugliatore a motore, il prezzo è sicuramente il fattore a cui si presta maggiore attenzione e il rapporto qualità/prezzo è essenziale.

A seconda dell’utilizzo che se ne vuole fare, bisogna considerare una fascia di prezzo differente.

Ce ne sono per tutte le tasche: dai modelli più economici, tra cui troviamo, per la maggior parte, decespugliatori a motore per utilizzo hobbistico, a modelli decisamente più costosi e impegnativi. Tutto dipende dai diversi materiali impiegati, dai criteri differenti con cui vengono fabbricati e, ovviamente, dal marchio. Ad esempio, per una macchina due tempi di 45cc, i prezzi possono oscillare dai 250 agli 800 euro.

Per un utilizzo professionale si richiede un modello molto potente, affidabile e maneggevole, nonché durevole nel tempo: caratteristiche che si possono ricercare tra i modelli di una fascia di prezzo più elevata.

Utilizzano materiali più adatti e resistenti (ad esempio, molti montano una frizione completamente in acciaio) e garantiscono una durata di utilizzo molto elevata, l’ideale per chi deve trattare ampi spazi verdi.

Decespugliatoti a Motore: caratteristiche

I decespugliatori a motore sono caratterizzati da potenza molto maggiore rispetto a quelli di altre tipologie (come, ad esempio, quelli elettrici), perciò sono l’ideale per un utilizzo intensivo e per lavori prolungati. Inoltre non hanno il cavo di alimentazione e ciò li rende molto più maneggevoli e pratici da utilizzare.

Possono essere a due o quattro tempi e quindi il carburante utilizzato è, rispettivamente, miscela o benzina. La differenza sostanziale sta nel fatto che quest’ultimi richiedono una manutenzione più lunga e accurata.

I decespugliatori a motore più adatti per tagliare l’erba in zone scoscese, o per raggiungere gli angoli più nascosti del proprio giardino, sono quelli che montano la testina a filo di nylon.

Se invece c’è la necessità di tagliare rovi o piccoli arbusti, bisogna utilizzare un decespugliatore a lama, ricordando di prestare molta attenzione.

I decespugliatori a motore possono avere un peso considerevole, perciò è importante scegliere un’impugnatura comoda e che ci consenta di lavorare a lungo senza stancare troppo le braccia. In commercio ci sono decespugliatori a impugnatura singola o doppia, oppure a zaino, i quali permettono di lavorare con più fluidità e comodità.

DECESPUGLIATORI A MOTORE : MANUTENZIONE E PULIZIA

La manutenzione dei decespugliatori a motore è essenziale per il corretto funzionamento e la durabilità del mezzo, perciò è fondamentale scegliere un modello la cui manutenzione sia semplice e minimale.

Nei decespugliatori a motore è necessario prestare particolare attenzione al serbatoio e bisogna controllare periodicamente che non abbia perdite. Bisogna inoltre sostituire la candela ogni 30 ore di utilizzo, oltre che ispezionare e pulire le alette del cilindro.

Per il due tempi, per cui è necessaria la miscela di benzina e olio, bisogna scegliere un olio sintetico di qualità e fare attenzione alla percentuale che se ne utilizza.

I decespugliatori a motore quattro tempi richiedono delle attenzioni maggiori: è necessario fare anche il cambio dell’olio del motore ogni 50 ore di lavoro.

Ogni 10 ore di utilizzo è consigliabile pulire il filtro dell’aria (o sostituirlo, se è di carta), poiché potrebbero esserci residui di terra o erba che causerebbero un eccessivo consumo di carburante. Per farlo basta utilizzare un compressore (ma con cautela!).

Infine, ma non per importanza, bisogna effettuare un corretto rimessaggio durante i periodi di non utilizzo, ovvero riporre la macchina senza residui di benzina o miscela all’interno.

Attrezzi per il prato

Gli Attrezzi per il Prato Standard sono quelli che tutti conosciamo:

  • Tosaerba
  • Decespugliatori
  • Soffiatori
  • Nebulizzatori

Tosaerba

Una volta individuata la superficie da tosare sappiamo anche se scegliere una macchina manuale o a motore, elettrica o a scoppio. Ci sono tosaerba a lama elicoidale, rotante o a cuscino d’aria. Dalla scelta dipenderà la qualità del taglio ottenuta.

Altri Attrezzi per il Prato complementari al tosaerba permettono di rifinire i bordi, oppure di evitare il compattamento e l’asfissia del prato come gli aeratori e gli scarificatori. Molto utili sono i soffiatori a motore elettrico che permettono una rapida e precisa pulizia.

Accessori per l’irrigazione

Realizzare un impianto di irrigazione per innaffiare il giardino può sembrare un’operazione apparentemente banale ma che se fatta in modo scorretto non permette risultati ottimali. Per costruire l’impianto di irrigazione giardino ti serviranno vari Attrezzi per Giardino come :

  • Annaffiatoi,
  • serbatoi,
  • tubi flessibili,
  • irrigatori,
  • impianti per gocciolamento,
  • centraline per automatizzare.

Strumenti di misurazione ambientale

Conoscere le temperature minime e massime nell’arco dell’anno, l’umidità o il livello di acidità del terreno, sono tutti parametri utili ad individuare la tipologia di piante adatte al proprio giardino. Altresì quanto effettuare semina, potature e quant’altro attraverso appunto apparecchi per la misurazione ambientale che sono indispensabili come strumenti per giardinaggio.

Abbigliamento e calzature da giardino

Per effettuare le operazione di giardinaggio in piena sicurezza e senza sporcare i vestiti di tutti i giorni + utile munirsi di stivali, guanti, cappelli e tutto l’equipaggiamento per chi vuole trarre il massimo dall’attività di giardinaggio.

Vediamo nello specifico l’abbigliamento da Giardino che sarebbe meglio sempre avere:

  • Guanti da Giardinaggio
  • Stivali da Giardinaggio

Casette per Attrezzi da Giardino

Le Casette per Attrezzi da Giardino sono la soluzione migliore per avere un piccolo magazzino in grado di tenere al riparo gli Attrezzi per Giardino deperibili.

Con una giusta dimensione della Casetta per Attrezzi Gardino e garage potranno essere finalmente ordinati, svuotati e puliti. In commercio si possono trovare Casette per Attrezzi di svariate forme e misure. Le Casette per Attrezzi da Esterno sono quasi sempre costruite in legno PVC, o comunque assemblabili, e possono quindi essere create strutture in grado di adeguarsi ad ogni Giardino.

I Prezzi Casette Attrezzi che si possono trovare Online possono far rinunciare all’idea dei acquistarle, ma dobbiamo ricordarci che internet può metterci in contatto con venditori in tutto il mondo. Cercando bene tra gli annunci di ripostigli da esterno sul web si possono trovare per le Casette per Attrezzi Prezzi veramente interessanti. Abbiamo voluto raccogliere gli annunci con i migliori Prezzi Casetta per gli Attrezzi in Offerta in vendita Online.

Gli Annunci che vi presentiamo sono divisi per materiale di costruzione:

    • 1 – Casetta in Legno per Attrezzi
    • 2 – Casetta per Attrezzi in PVC
    • 3 – Casetta per Attrezzi in Metallo ( Acciaio Zincato , Acciaio Verniciato )

Casetta per Attrezzi in Legno

Le Casette per Attrezzi in Legno si sposano bene nei Giardini Verdi, risultando in molti casi anche un elemento di decoro Esterno. Le Casette di Legno per Attrezzi che vi proponiamo sono relativamente semplici e minimali; vi invitiamo a visionare la sezione dedicata alle Casette in Legno per Attrezzi da Giardino. In questa sezione vengono presentati tutti i modelli in vendita in offerta, dalla più semplice Casetta in Legno per Attrezzi Giardino a quelle di lusso.

Casetta per Attrezzi in PVC

Gli annunci sopra proposti riguardano alcune Casette per Attrezzi in PVC tra le più vendute per i piccoli e medi Giardini. Le Casette in Legno da Esterno per Attrezzi sono una soluzione poco dispendiosa e duratura nel tempo per ordinare finalmente i propri Attrezzi da lavoro. Il PVC è praticamente eterno e non necessita di particolare manutenzione come per il legno.

Casetta per Attrezzi in Acciaio Zincato

Per i vostri Parchi o Giardini potete optare anche per una Casetta per Attrezzi in Acciaio. La Casetta porta Attrezzi in Acciaio vi permetterà di riporre in sicurezza l’attrezzatura da Giardino più costosa. La struttura delle Casette per Attrezzi da Esterno in Acciaio di Buona Fattura è in grado di garantire una resistenza agli urti ed agli agenti atmosferici nel tempo.

Non vi presentiamo una Casetta per Attrezzi in Metallo o Ferro che può arrugginirsi, ma in Acciaio Zincato che garantisce durabilità.

Casetta da Esterno in Acciaio Verniciato